Prestiti Online – Cosa Bisogna Sapere

In un periodo di crisi come quello di oggi, in alcune occasioni la richiesta di un prestito personale diventa l’unica soluzione per far fronte a determinati imprevisti o per acquisti di diversa categoria. Se abbiamo un conto aperto in una data banca, questo sarà il primo posto dove andare a richiedere un preventivo per un finanziamento in quanto, sicuramente, la propria banca sarà in grado di offrire condizioni più vantaggiose.

In ogni caso, ad oggi, la maggior parte degli istituti di credito e delle società finanziarie offrono servizi online di richieste di preventivo che, solitamente, sono gratuiti e non hanno nessun impegno. La richiesta di preventivi online permette di ottimizzare il tempo perché non richiede la presenza in banca e, pertanto, è possibile richiedere molte proposte diverse da confrontare tra loro e poter, in questo modo, scegliere il preventivo più favorevole.

Prima di richiedere un preventivo, ci sono alcuni parametri da valutare riguardanti la situazione del richiedente. Infatti, è ovvio che se il richiedente non ha un lavoro sarà praticamente impossibile per ottenere un prestito, perché non esistono garanzie per la restituzione. Nel caso di richiedenti con una posizione lavorativa stabile, è molto più semplice ottenere un finanziamento. Per i dipendenti con un contratto di lavoro a tempo indeterminato, ottenere un prestito è davvero facile, soprattutto nel caso di prestiti per dipendenti statali o pubblici. Se invece, si tratta di dipendenti con un contratto di lavoro a tempo determinato o lavoratori autonomi, le banche faranno altre indagini come valutare lo storico finanziario, controllare la presenza del richiedente nelle banche dati dei cattivi pagatori o, in alcuni casi, richiedere la firma di un garante come garanzia.

Ovviamente più complicata è la situazione per chi è protestato, questi soggetti sono considerati a rischio e vengono richieste maggiori garanzia. Troviamo infatti una particolare categoria di prestiti, chiamati prestiti a protestati, di cui è possibile leggere di più in questo articolo pubblicato su Dizionarioprestiti.com.

Inoltre, le banche eroganti valuteranno la presenza di figli o altri famigliari a carico, l’esistenza di beni di proprietà come case o macchine.
Un altro parametro da considerare è l’obbiettivo del denaro richiesto, in alcuni prestiti come quelli al consumo, è necessario presentare documenti per giustificare la finalità dell’importo finanziato. In altri prestiti come la cessione del quinto, il richiedente può usare la liquidità richiesta con assoluta libertà, senza dovere dare giustificazioni alla banca erogante.
Generalmente, i documenti necessari per ottenere un prestito sono la copia dei documenti personali, un certificato di stipendio e documentazione relativa ai propri redditi. Nei casi di coppie sposate, le banche potrebbero richiedere anche i dati del coniuge.