Libretto di Risparmio Postale Smart

Il libretto di risparmio postale Smart di Poste Italiane si propone come un modello dinamico e facile per gestire al meglio i nostri risparmi. Esso è destinato a tutte le persone maggiorenni, sia che abbiano già un libretto di risparmio postale, che in questo caso sarà sostituito con uno smart, o che stiano creando un  nuovo libretto..

Il Libretto Smart punta soprattutto sulle nuove frontiere del fare banca, come l’home banking. Infatti, a esso viene associato il servizio RPOL, un portale online dove potere controllare lo stato dei propri risparmi, una lista delle transazioni e il portafoglio dei buoni smaterializzati collegati al nostro Libretto Smart. Oltre a ciò, con il Libretto Smart abbiamo anche diritto ad una carta, detta Carta Libretto Postale, con la quale possiamo effettuare versamenti e prelievi in tutti gli uffici postali. Inoltre, con questa carta possiamo anche usufruire dei servizi del circuito Postamat, con cui i può pagare il pedaggio autostradale, fare bonifici, ritirare contanti e ricaricare telefonini molto semplicemente. Postamat è anche molto comodo, con circa 50000 POS e 7000 sportelli automatici dove effettuare tutte le transazioni elencate.

Il vero  grande vantaggio del Libretto Smart rispetto al libretto ordinario è il tasso d’interesse. Infatti, se su un libretto ordinario abbiamo diritto all’1 % di interesse ogni anno, giusto lo stretto necessario per tenersi al passo dell’inflazione, con il Libretto Smart possiamo arrivare fino al 2,50 %. Per arrivare a ciò, dovremo fare una piccola serie di cose

-Attivare la Carta Libretto Postale, se già non ne abbiamo una, entro 60 giorni dall’attivazione del conto.

-Mantenere il libretto smart almeno fino al 31 dicembre 2013 incluso.

-Versare almeno 300 euro entro la fine del mese successivo a quello dell’attivazione e fino al 31 dicembre 2013. In alternativa, possiamo mantenere un saldo pari o superiore al 90 % di quello iniziale fino a fine anno.