Indici di Sostenibilità e Agenzie di Rating

Gli indici di sostenibilità sono divenuti parametri di importanza strategica sia per le aziende che ne fanno parte, grazie alle ricadute positive in termini di reputazione, sia per quegli investitori caratterizzati da una bassa propensione al rischio e con un orientamento al lungo periodo.

Gli indici di sostenibilità sono indicatori che replicano le performance finanziarie delle migliori imprese, selezionate in base a variabili ambientali, sociali, di governance ed etiche, oltreché economiche. Essi si traducono quindi in valori numerici in funzione di una loro misurazione oggettiva.

Nel processo d’investimento, essi possono essere utilizzati per l’analisi degli investimenti, il benchmarking e la misurazione delle performance, l’asset allocation, la costruzione del portafoglio.

Il Domini 400 Social Index è stato il primo indice di sostenibilità introdotto su scala mondiale, nel 1990 da Kinder, Lydenberg, Domini. Con il progressivo riconoscimento degli investimenti socialmente responsabili da parte delle imprese e degli investitori, sono stati più di recente introdotti nuovi indici. Gli indici di sostenibilità includono oggi un’ampia offerta, Dow Jones Sustainability indexes, ECPI, Ethibel, FTSE4Good, Humanix, Jantzi, KLD Analytics e Vigeo.

Le agenzie di rating di sostenibilità sono centri di ricerca specializzati nella raccolta e elaborazione di informazioni sul comportamento ambientale, sociale, di governance ed etico delle società, al fine di rendere disponibili informazioni utili a prendere decisioni d’investimento consapevoli.