Beni Rifugio – Quali Sono e Come Investire

Da sempre noti come ottimi risparmiatori, gli italiani hanno la fortuna di avere fiuto per le cose e da sempre scelgono i beni rifugio come un modo per superare le crisi.

Anche adesso in cui la crisi economica sta stringendo la sua morsa sulle famiglie italiane, i beni rifugio risultano essere tra le strade maggiormente intraprese.

Ma cosa sono i beni rifugio. Appartengono a questa categoria numerosi beni come l’oro, i preziosi, le pietre, gli immobili, le opere d’arte etc

Ognuna di queste cose difficilmente diminuisce il suo valore di acquisto. Quando li si acquista, questi beni rifugio hanno un valore che andrà quasi sempre ad aumentare nel momento in cui si sceglie di rivenderli.

Parliamo di immobili, ambito in cui sicuramente si conoscono maggiormente le dinamiche. Le case sono un ottimo investimento che produce sempre un rendimento sia che le si affitti, sia che le si venda.

Anche investire in oro è un buon modo di far fruttare il denaro. Il lingotto ha da sempre il suo fascino e molti hanno fatto questa scelta.

I beni rifugio, generalmente, richiedono però un capitale iniziale abbastanza consistente e non sempre è possibile averlo.

Un appartamento o immobile ha un costo piuttosto oneroso e lo stesso vale per le opere d’arte, sopratutto se legate ad artisti quotati. Certo si può sempre pensare di azzardare e scegliere delle opere di artisti non famosi ma che potrebbero arrivare ad essere quotati bene.

Se non si ha la possibilità di capitali ingenti è allora meglio rivolgersi ad altri investimenti che non richiedono molto denaro, come il conto deposito.

Questi sono prodotti che sono proposti dalle banche e che ti possono far guadagnare dei soldi.
E’ inutile dire che possono farti guadagnare le stesse cifre di alcune tipologie di beni rifugio, ma il rendimento è certo.

Non guadagni moltissimo ma non rischi nulla. Inoltre non ti viene richiesto un capitale preciso perchè puoi iniziare ad investire anche con 100 euro solamente. Questo prodotto è studiato sia per chi ha tanti soldi ma soprattutto per coloro che hanno capitali limitati e che vogliono comunque investirli.

Una differenza evidente tra conti deposito e beni rifugio è anche il vincolo sul capitale.
Ritornando all’immobile, perchè questo ti possa rendere qualche cosa, non lo puoi vendere immediatamente ma dovrai aspettare qualche anno. Puoi permetterti di attendere del tempo? Questo vale anche per i diamanti, per l’oro o le opere d’arte. Devono avere il tempo di acquistare valore.
Con lo strumento bancario non hai di questi problemi perchè è un investimento a breve termine da 1 a 36 mesi. E la scelta sulla durata è tutta tua.

Un’altra differenza è insita nella facilità del prodotto bancario che non necessita di figure come il mediatore immobiliare o l’intermediario finanziario. Fai tutto da solo perchè è così semplice da non aver bisogno di nessun aiuto esterno.

Se hai un grosso capitale puoi pensare di investire nel conto deposito come spiegato li ma anche in un bene rifugio.