Assicurazione e Tacito Rinnovo

Il tacito rinnovo era una pratica che consentiva al cliente di restare con la propria compagnia assicurativa per l’auto anche se il contratto era scaduto. In automatico, se il cliente non dichiarava di voler cambiare compagnia di assicurazioni, il contratto era rinnovato fino all’anno successivo.

Questa pratica è stata successivamente vietata per legge, perché in questo caso era il cliente a dovere cercare una nuova assicurazione e spesso non si era avvertiti per tempo della scadenza del contratto. Oggi il tacito rinnovo non esiste più, quindi ogni anno dovrete decidere se mantenere l’assicurazione con quella compagnia, rinnovando il vecchio contratto, o se cambiare con un’offerta più conveniente.

Ecco cosa fare

Se volete mantenere la vostra compagnia assicurativa. Dovrete chiamare qualche giorno prima della scadenza la compagnia, informandola che volete rinnovare la polizza auto con loro e inviando tutti i documenti del caso.

Se volete cambiare compagnia per la polizza auto, dovete chiedere alla compagnia che state lasciando l’attestato di rischio. Questo documento indica quanti incidenti si sono verificati durante il periodo di validità della polizza, se ci sono stati. La vecchia compagnia è tenuta per legge a darvi entro trenta giorni prima della scadenza questo documento, in modo che voi possiate presentarlo alla nuova compagnia per richiedere un preventivo.

Una volta presa la vostra decisione, prima della scadenza della vecchia polizza dovrete pagare il premio assicurativo, in modo da non lasciare la vostra auto scoperta.

Ricordiamo, infatti, che RC auto è obbligatoria per circolare in Italia e che, altrimenti, dopo un controllo l’agente di polizia urbana può ottenere il sequestro coatto dell’auto, costringendovi a ulteriori spese per rientrare in possesso del veicolo e per una polizza assicurativa più onerosa.

Per saperne di più, rivolgetevi alla compagnia di assicurazioni di fiducia, che saprà darvi tutte le indicazioni del caso.